ansia

Stop all’ansia con il Training Autogeno!

Fai questo! Fai quello!
Corri di qua! Corri di là!
Ricordati di mandare quell’e-mail!
Ricordati di chiamare quella persona!
Trova il tempo per fare questo, quello e quest’altro ancora!
Ti è mai capitato di trovarti ad essere talmente immerso nel tran tran della quotidianità da non riuscire ad avere un minuto di pausa…?

Parlo di PAUSA mentale , di riuscire a spegnere l’interruttore ritrovando calma e centratura.

Gli stati di ansia e stress sono così forti, a volte, da prendere il sopravvento su di noi. E’ difficile, oggi, ricavarsi momenti in cui ricontattare se stessi e il proprio corpo ma proprio questa sta diventando un’esigenza di giorno in giorno sempre più forte.

training autogeno

10 MINUTI DI MEDITAZIONE AL GIORNO

Scommetto che ognuno di voi all’oggi ha sentito parlare almeno una volta degli straordinari benefici fisici, e non solo, della meditazione e del rilassamento!

Bastano infatti 10 minuti di meditazione al giorno, continuativi nel tempo, per regolarizzare la frequenza cardiaca e respiratoria, ridurre gli attacchi di ansia e la tensione muscolare, migliore la qualità e la quantità del sonno, rafforzare il sistema immunitario, portare energia, forza e vigore, ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, curare mal di testa ed emicranie, diminuire fino a risolvere disturbi dell’apparato gastrointestinale. Ma non finisce qui!

Mature couple working in bed

PERCHÉ MI HA TRADITA?

“Perché mi ha tradita?”

Quante volte dentro al mio studio ho sentito pronunciata questa frase, nel dolore e nella rabbia, sia da donne sia da uomini.

Un grido soffocato che ricerca spiegazioni, che prega di trovare un “perché” in grado di giustificare e attenuare la frammentazione che si vive nel tradimento.

Molti ritengono che in questi ultimi anni i tradimenti siano aumentati rispetto ad un tempo. Non abbiamo dei dati per confermare o meno tale ipotesi ma è certo che in quest’epoca, rispetto anche solo a quella dei nostri nonni, c’è una richiesta reciproca di maggior qualità relazionale. Un’altra cosa che io e molti miei colleghi abbiamo constatato è che l’avvento, non tanto delle chat, quanto piuttosto di Facebook, ha semplificato e velocizzato la modalità che le persone hanno di conoscersi ed avvicinarsi, con un proporzionale incremento del rischio di essere tentati e provocati… e di tentare e provocare.